sabato 25 agosto 2012

Ciao a tutte, sono sparita di nuovo per un po.. Non vi racconterò tutte le novità come al solito perchè sono sempre le stesse: nuovo ragazzo, fine dell estate, amiche e bla bla. Vi scriverò però come il mio rapporto con il cibo sia decisamente peggiorato e di come affronto la situazione e tutto quello che mi succede. In pratica è sempre la stessa storia, sono felice e le cose mi vanno bene e io mangio normalmente senza preoccuparmi piu di tanto delle calorie o dei kili. Poi c'è un periodo di enorme stress per me, non ho piu il controllo di niente.. i miei genitori con cui litigo praticamente tutti i giorni, il mio ragazzo che parte e va in Francia e quando torna si fa sentire sempre meno e vedere sempre meno, i compiti che sono ancora tutti li da fare.. Ho perso il controllo di tutto. Ma la mia dolce testolina malata si ricorda che c'è una cosa che se voglio posso controllare.. Così quando litigo con i miei vado giu, mi metto davanti al gabinetto, mi caccio due dita in gola e con tutta la forza cerco di vomitare sforzandomi così tanto da farmi venire i puntini in faccia. Quando il mio ragazzo non si fa sentire o non mi risponde, faccio la stessa cosa. Quando sono arrabbiata per qualsiasi cosa il mio primo pensiero è:"devo andare a vomitare". Il problema è che ormai non lo faccio piu solo per non prendere peso,(che tra l'altro è un chiodo fisso nella mia testa, mi peso in farmacia ogni settimana) ma lo faccio come soluzione a ogni mio problema, come se vomitando tutta quella merda che ho mangiato vomitassi via i problemi. Ma non sono stupida, so benissimo che non risolve proprio un cazzo, perchè quando io ho finito di vomitare il mio ragazzo non mi ha ancora scritto, i miei genitori cel'hanno ancora con me, le altre persone mi ignorano e tutto è come prima. Il problema è che quando sono li davanti al gabinetto mi sembra l'unica soluzione possibile.. Fino a un mese fa io continuavo a ripetermi:"Non sei bulimica, vuoi solo perdere qualche kilo e puoi controllarti, puoi decidere se farlo o no, puoi smettere quando vuoi." Adesso ho paura che non sia piu così.. perchè dopo mangiato o quando sono in una brutta situazione io penso solo che devo andare a vimitare. La mia amica è piu o meno nella mia stessa situazione, ma lei non vomita. E' fissata sul mangiare solo cose che non fanno ingrassare e se mangia un po di piu sclera. Vorrei aiutarla, vorrei tanto farlo.. ma il fatto è: come faccio ad aiutare una persona se io sono la prima che fa le cose piu sbagliate?

2 commenti:

  1. purtroppo non c'è modo di aiutarla.. siete sulla stessa barca insieme.. potete solo migliorarvi a vicenda, prendree esempio dagli errori della altra.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ti seguo anche io :)

    RispondiElimina